P1020145

Succo di cicoria, barbabietola e carota

Durante i secoli, la cicoria è stata consumata in grandi quantità, perché si credeva che l’erba potesse purificare il sangue ed eliminare le tossine dal fegato. Gli antichi romani la usavano per “pulire il sangue “.
La cicoria può fornire supporto funzionale diretto alle reazioni digestivi nel corpo aumentando il flusso della bile, che supporta la digestione. Poichè la bile aiuta a rompere i grassi, la radice di cicoria può aiutare ad ottimizzare la composizione del sangue e merita considerazione da tutti coloro che cercano di raggiungere una salute ottimale del fegato e della cistifellea.
Nella cicoria troviamo sostanze importanti come l’inulina, la cicorina, la colina, il tannino, l’acido cicorico, amido, protidi, sali minerali e vitamine (B, C, K, P). Vari studi dimostrano che l’inulina riduce notevolmente il rischio di cancro intestinale. Il tannino funziona come astringente, disinfettante, tonico, disintossicante ed ha un leggero effetto antibiotico. Favorisce il funzionamento e gli effetti della colecisti . Attraverso le sostanze amare presenti nella cicoria, viene stimolata la digestione e anche il drenaggio del fegato e della colonna vertebrale. Queste sostanze aiutano a ridurre la fame e stimolano la sensazione di pienezza. La cicoria aiuta l’organismo ad assorbire meglio il calcio ed altri minerali.
Le miscele contenenti cicoria sono efficaci nel trattamento di problemi digestivi, gastrite, epatite, problemi alla cistifellea, enterocolite, vermi intestinali, emorroidi. Grazie ai composti attivi dalle erbe, si può avere una diminuzione della glicemia e del colesterolo e, di conseguenza, una riduzione del rischio di contrarre il diabete o di formazione di sclerosi (placche) nelle arterie. Altre afflizioni trattate da cicoria sono: acne, anemia, anoressia, problemi cardiaci, artriti, astenia, disturbi del fegato e della colecisti, congestione epatica, disturbi della milza, depressioni, dermatosi, diminuzione delle secrezioni biliari, emicrania, foruncolosi, epatite, idropisia, ittero, infezioni dell’apparato urinario, insufficienza biliare, litiasi, stanchezza, febbre, parassitosi intestinali, reumatismi.
La cicoria non dovrebbe essere utilizzata dalle donne in stato interessante a causa della sua azione utero-stimolante.
Allora vi ho convinto a provare il mio estratto amaro?

Condividi

About Chef

Antonia Karova

Nome: Antonia Karova. Nata in Bulgaria il 15/08/1978. Istruzione: Laurea in Storia dell'Arte e Disegno. Passione: La cucina sana gurme. Nella vita: madre di tre gemelle femmine e un maschio. Ambizione: Dare un’alternativa a tutti gli snack del supermercato, non un divieto ma la possibilità di godersi cose gustose in modo sano in una famiglia felice!

Post simili

  • Porzioni : 3-4
  • Preparazioni : 90 Min
P1040185
  • Porzioni : 4
  • Preparazioni : 30 Min
P1030844
  • Porzioni : 4
P1030784